USA: quanti atti di offesa alla democrazia!

Si dice che quanto avvenuto negli USA, anzi per meglio dire a Washington, in questi gironi non abbia precedenti. Come definire allora l'uccisione di Abraham Lincoln, nel 1865, quella di James Garfield nel 1881, quella di William McKinley nel 1901, quella di John Fitzgerald Kennedy nel 1963?

E come definiamo i ripetuti attentati, anche gravissimi a molti altri presidenti USA : Andrew Jackson, 1835, Theodore Roosevelt nel 1912, Franklin Delano Roosevelt nel 1933, Ronald Reagan nel 1981.

Senza considerare altri tentativi di attentati, falliti per diversi motivi.

Un attimo quindi a stabilire che l'assalto a Capitol Hill può voler dire la fine della democrazia.

Eugen Galasso

Last modified onDomenica, 17 Gennaio 2021 14:36

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.