La lunga latitanza di Matteo Messina Denaro è finita

Finalmente (pare) commenti sobri all'indubbio successo dello Stato contro la mafia, con l'arresto del superboss Matteo Messina Denaro (nomen omen, oltre a tutto con l'allitterazione tra nome e primo cognome).

Certo, dopo gli entusiasmi e i giusti riconoscimenti all'Arma dei Carabinieri, troppo spesso oltraggiata da varie forze politiche soprattutto di estrema sinistra, ora sara'il momento di capire perchè il criminale in questione abbia potuto "permettersi" una latitanza di trent'anni, quali siano state le complicità, etc....

Eugen Galasso

Perù: il presidente Pedro Castillo arrestato e destituito

Anche se lontana dall'Italia e considerata "piccola" rispetto al Brasile - che di recente ha visto tentativi "insurrezionalisti" da parte della destra bolsonariana, sconfitta quasi "di misura" da Ignacio Lula da Silva - la situazione in Peru', piccolo ma non trascurabile paese andino, ha visto una sorta di "impeachment" con destituzione ed arresto del presidente di sinistra Pedro Castillo, cui è succeduta la vicepresidente Dina Boluarte. Negli scontri di piazza che hanno accompagnato questi movimenti nelle istitutzioni sono morte in un mese 48 persone.

Pedro Castillo, in carcere con l’accusa di aver creato una rete di corruzione, è probabilmente finito nei guai soprattutto per aver avuto l'"ardire" (per la borghesia conservatrice) di sconfiggere, anche se ancora di misura, Keito Fujimori, figlia del tychoon giapponese pluricondannato ma ancora amato dalla destra peruviana.

Non che Castillo sia totalmente "innocente", ma certo parte della sua messa in discussione quale Presidente, con conseguente vacatio di potere e ripetuti "golpes" in Peru', e' dovuta ai principali giornali locali e ancora di piu' ai media visivi (social e TV) del paese.

Eugen Galasso.

Sepolto papa Ratzinger, ripartono le distinzioni all'interno della Chiesa

Anche dopo il funerale di Joseph Ratzinger proseguono le polemiche contro papa Francesco, a cominciare dalle dichiarazioni di padre Georg, segretario particolare di Benedetto XVI.

Chiari i segni di polemica anche subito dopo i funerali, con l'invocazione "Santo subito!" proferito dai tradizionalisti cattolici.

La memoria di questo papa "emerito", in qualche modo erede della tradizione ipercattolica del poeta-pensatore romantico Novalis, e di quanto ha scritto nel suo saggio "Christenheit oder Europa" (Cristianesimo ovvero Europa) pesa ancora nei settori tradizionalisti del cattolicesimo, contrari a confrontarsi con la secolarità, ribadendo fantasmi di divisione inammissibili.

Eugen Galasso

Le due fasi del pensiero di Joseph Ratzinger

Un "in memoriam" di Papa Joseph Ratzinger, morto a 95 anni quale papa più anziano della storia, non può prescindere dall'individuare due fasi del suo pensiero: il teologo conciliare aperto e poi invece il garante della tradizione ad ogni costo, anche a costo di rimettere in discussione gli stessi documenti conciliari, imprimendo una svolta conservatrice a tutta la sua opera pastorale.

Qatargate al Parlamento europeo

E' significativa un'inesattezza nella conferenza stampa di fine 2022 del presidente del consiglio Meloni: ha parlato di "socialist job" e non di "italian job" (questione socialista, sarebbe, anzichè questione italiana) a proposito dell'attività di lobby portata avanti dal Qatar e dal Marocco con esponenti del Parlamento europeo e con funzionari. Il termine esatto forse sarebbe stato "european job".

Scomparso Franco Frattini, uomo e politico di valore!

L'onorevole Franco Frattini, scomparso prematuramente alla vigilia di Natale, attuale Presidente del Consiglio di Stato (il massimo organo consultivo in termini giuridici del Governo nazionale), lascia un ricordo notevole sia come ministro (due volte nel governo Berlusconi) sia in genere come rappresentante politico (prima che in "Forza Italia" e nel "Popolo della Liberta'", come esponente del Partito Socialista, nel quale ha fatto parte della Federazione giovanile del PSI), venendo da studi giuridici e da una carriera nella magistratura.

Eletto più volte nel collegio elettorale di Bolzano, Frattini è stato una figura competente anche quanto a conoscenza delle problematiche relative all'autonomia sudtirolese/altoatesina. Il suo modo aperto, competente e concreto ne ha fatto un interlocutore apprezzato sia per il mondo della politica locale che per quello dell'economia.

Eugen Galasso

Una visita al museo di Firenze dedicato al giocattolo ed a Pinocchio

Per chi, tra Natale e Capodanno, abbia l'opportunità di visitare Firenze, consiglierei certamente di recarsi al "Museo del Giocattolo e di Pinocchio" che raccoglie giocattoli dell'Ottocento, del Novecento e degli ultimi decenni relativi a quella figura intrigante e "perturbante", ma anche gioiosa e giocosa, che è Pinocchio, il burattino che diventa ragazzino nella fantasia letteraria di Carlo Lorenzini, detto Collodi. Pinocchio, non a caso, è noto in tutto il mondo, come documentano anche i vari libri pubblicati in ogni lingua, visibili nel citato Museo, veramente bello per grandi e per bambini. Il Museo si trova in centro città, vicino al Duomo, in via dell'Oriuolo 47, ed è aperto sempre, dalle 10 alle 18.

Eugen Galasso

Sindacati confederali: momento molto critico

Sindacati in forte crisi (calo di iscrizioni deciso, anche solo rispetto ai primi anni Duemila. per non dire rispetto a prima), se intendiamo soprattutto la "triplice sindacale" (CGIL, CISL, UIL), dove le uniche "sacche di resistenza" rimangono i pensionati e i patronati afferenti ai sindacati.

Subscribe to this RSS feed