Grillini: dal dire al fare ... un epilogo scontato

"Sommovimento nel movimento" (intendendo i 5 Stelle o "grillini", se si vuole...).

Del resto era chiaro che l'abbraccio mortale attorno al governo Draghi non andasse bene alle frange "ribellistiche" (dall'ideologia comunque confusa) del "movimento". Chi assicurava che poteva "aprire il parlamento come una scatoletta di tonno" e brandiva il vuoto slogan (qualunquista, in realtà, semmai da porre come precondizione, non come "punto d'arrivo" di una battaglia politica) ora è servito.

Dovrà fare i conti con le proprie promesse, adattarsi al "carro dei buoi", ora traballante, sul quale sta e con il quale ha avuto la "fortuna" di essere stato eletto per indirizzare il Paese dal suo Parlamento, e che vuole adesso maturare i diritti per ricevere il "vitalizio" (espressione ormai desueta, ma significativa) non uscendo dal Parlamento prima del tempo "ordinario".

Alla faccia di chi ci ha creduto! (ndd)

Eugen Galasso

Last modified onSabato, 20 Febbraio 2021 19:44