quo vadis

Scomparso Maroni, protagonista positivo della seconda Repubblica

Lo scomparso Bobo (Roberto, ma per tutti o quasi "Bobo") Maroni è stato uno dei protagonisti della vista politica degli ultimi due, anzi, ormai tre decenni.

Già ministro dell'Interno, vicepresidente del Consiglio, ministro del Welfare e ministro del Lavoro, leghista "pragmatico", anche se dal passato "barricadero" (da giovanissimo era stato marxista-leninista), Maroni nel 2005 fa approvare la legge sulle pensioni, il cosiddetto "scalone", che portava l'età pensionabile ai 60 anni, ben altra cosa rispetto alla "legge Fornero" che la innalzava a 67, contro il parere di moltissimi, sia di "destra" che di "sinistra". Personaggio, ma anche persona concreta, Maroni appartiene a quella schiera, non numerosa, di protagonisti positivi della "seconda Repubblica".

Eugen Galasso

Last modified onGiovedì, 24 Novembre 2022 10:37