Antonio Gramsci, 85° anniversario della morte

A ridosso del 25 aprile, passato da meno di una settimana, ricorre l'82 ° anniversario della morte di Antonio Gramsci, morto il 27 aprile 1937 in una clinica romana, dopo anni di atroci sofferenze e di malattie, indotte dalla repressione provocata dal regime fascista per ragioni politiche.

  • 0

Impariamo ad utilizzare lo SPID, il Cedocs ricomincia con conferenze e sportelli

Dopo il primo anno, la cooperativa CEDOCS, supportata dalla Provincia autonoma di Bolzano (ufficio educazione permanente), ha sposato l'idea di aiutare la popolazione ad avvicinarsi al complicato ma utilissimo mondo dell'E-Gov. In pratica si tratta di utilizzare il proprio computer o smartphone per comunicare con la pubblica amministrazione. Come? I docenti del Cedocs saranno a disposizione della platea per spiegare al meglio come, nel 2019, sia ormai necessario affidarsi anche alla tecnologia per tutto ciò che riguarda la burocrazia. Cedocs sostiene l'evoluzione alla Pubblica Amministrazione Digitale attraverso corsi, appuntamenti, conferenze e sportelli. Le conferenze e gli sportelli presso i Centri civici di Bolzano sono gratuiti, mentre i corsi (che sono organizzati su 4 incontri da 2 ore) sono a pagamento e si tengono nella nuova sede del Cedocs (Corso Italia 13M). Per ottenere informazioni riguardo quest'ultimi, scrivere al "Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." o telefonare allo 0471 930096.

5b74e738223d177a4030153c35f64896 L

Qui di seguito le conferenze informative e gratuite previste per il 2019

10 Aprile 2019 – ore 19.30, presso la Sala Fronza (Centro civico Europa, via Dalmazia, 30)
08 Maggio 2019 – ore 19.30, presso la Sala Rosenbach (Centro civico Oltrisarco, piazza Angela Nikoletti, 4)
29 Maggio 2019 – ore 19.30, presso la Sala Fronza (Centro civico Europa, via Dalmazia, 30)
11 Settembre 2019 – ore 19.30, presso la Sala Rosenbach (Centro civico Oltrisarco, piazza Angela Nikoletti, 4)

Da fine Aprile sarà invece possibile attivare il proprio Spid presso i centri civici (su appuntamento), qui le date ufficiali.

martedì    30 Aprile    09.00-12.00  URP (Vicolo Gumer 7)
martedì    30 Aprile    14.30 - 16.30  URP (Vicolo Gumer 7)
giovedì    2 Maggio    09.00-12.00  URP (Vicolo Gumer 7)
giovedì    2 Maggio    14.30 - 16.30  URP (Vicolo Gumer 7)
martedì    7 Maggio    09.00-12.00  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
martedì    7 Maggio    14.30 - 16.30  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
giovedì    9 Maggio    09.00-12.00  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
giovedì    9 Maggio    14.30 - 16.30  Europa Novacella (Via Dalmazia 30)
martedì    14 Maggio    09.00-12.00 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
martedì    14 Maggio    14.30 - 16.30 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
giovedì    16 Maggio    09.00-12.00 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
giovedì    16 Maggio    14.30 - 16.30 Europa Novacella (Via Dalmazia 30) o Don Bosco (Piazza Don Bosco 17)
martedì    21 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    21 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    23 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    23 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    28 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
martedì    28 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    30 Maggio    09.00-12.00  Gries (Piazza Gries 18)
giovedì    30 Maggio    14.30 - 16.30  Gries (Piazza Gries 18)

  • 0

Voto regionale: forse indica delle tendenze?

Elezioni, specchietti per allodole? i risultati locali (in questo caso Basilicata, regione piccolissima) danno risultati strani, anomali, forse poco attendibili, ma comunque, sommati agli altri test elettorali delle settimane scorse in regioni più consistenti numericamente, sembrano indicare due tendenze: A) Il PD, anche a trazione Zingaretti (ma candidato leader del nord est è Calenda, in controtendenza...., il che significa che non tutti i problemi sono risolti, nella complessa alchimia del partito "spurio" PD), perde ancora colpi; B) Peggio ancora i 5 stelle che, dopo le politiche di un anno e passa fa, perdono ancora terreno...

Ritorno al bipolarismo? Presto per dirlo, ma non è escluso che così possa essere...

Eugen Galasso

  • 0

Fibrillazioni intergovernative

La "voce dal sen fuggita" di Gigi Di Maio ("Destra? Più che altro sfigati") in relazione al Congresso mondiale delle famiglie, che si svolgerà a Verona a fine mese, evento sponsorizzato dalla Lega (in particolare da Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia) e dai cattolici conservatori, non credo nasconda improvviso laicismo da parte dei 5 Stelle e di Di Maio (che, anzi, tempo fa si era dichiarato fedele di San Gennaro) ma, invece, una posizione di malessere crescente tra i 2 partiti di governo, divisi su molte cose e scelte.

Preciso che sono tutt'altro che per un "Dio, patria e famiglia", anzi, mi schiero decisamente da un'altra parte, ma queste "uscite" riflettono solo fibrillazioni inter-governative.

Eugen Galasso

  • 0

Steve Bannon: il sovranismo, per affermarsi, deve liberarsi di radici inquietanti

Si avvicinano le elezioni europei e Steve Bannon, l'"inquietante" (dicono non pochi) leader "sovranista-populista" statunitense afferma di voler costituire, con "The Movement"(Foundation) una sorta di internazionale sovranista ma, al tempo stesso, fa in qualche modo autocritica, respingendo le derive a tratti "neonaziste" che il suo movimento avrebbe preso, almeno in certe propaggini europee. Afferma testualmente (in un'intervista a Axel Guyldén, per L'Express, settimana dal 6 al 12 febbraio 2019, p.58) che "I neonazisti americani ed europei sono dei loosers (trad.: sbandati)".

Forse, però, per opporsi a Merkel, Sarkozy, Moscovici etc.. , costruend un movimento politico che intervenga in maniera credibile - anche in vista delle prossime elezioni europee (che evidentemente non toccano gli USA) - si dovrebbe essere più duri e decisi...

Eugen Galasso

  • 0

elezioni in Sardegna: al solito nessuno ha perso!

Solito "tiro al voto", per le elezioni sarde: stando alle dichiarazioni ufficiali, sicché non avrebbero perso né il centro-sinistra (che le proiezioni davano quasi alla pari con il centro-destra) né i "5 Stelle", in una regione nella quale, visto l'alto tasso di disoccupazione, i "grillini" avrebbero dovuto incentivare i loro voti, e non perderne come invece è accaduto (in termini assoluti, sono circa 200mila le persona che non li hanno più votati). Invece...

Quando mai i nostri partiti, come si fa altrove, sapranno ammettere le loro sconfitte e cambiare tattica e strategia?

Eugen Galasso

  • 0

L'accusa di "burattino" al Presidente del Consiglio Conte

Giuseppe Conte, premier italiano di compromesso, di "mediazione" se si vuol dire, tra Cinque Stelle e Lega, certo, in qualche modo, deve fare la sua parte, che certo non è la mia (come altri, mi auguro la caduta del governo e il rientro di Salvini nella coalizione a lui più congeniale).

  • 0
Subscribe to this RSS feed