L’architettura che resta. Mostra all'Eurac per scoprire l'architettura razionalista a Bolzano

Si inaugura il prossimo 12 aprile alle 18, presso l'Eurac di ponte Druso a Bolzano, la mostra sul razionalismo a Bolzano che prende spunto dall'opera dei due architetti padovani Francesco Mansutti e Gino Miozzo che, tra il 1934 e il 1936, hanno realizzato a Bolzano, all’imbocco di ponte Druso, la Casa della Giovane Italiana per l’Opera Nazionale Balilla.

Scomparsa Monica Vitti

Scompare a 90 anni Monica Vitti, grandissima interprete: romana de Roma, diplomata all'Accademia d'arte Drammatica diretta allora da Silvio D'Amico (anche grande storico del teatro), aveva iniziato a teatro alternando Shakespeare alle commedie, passando poi al cinema.

La sua carriera comincia con il "maestro dell'incomunicabilità" Michelangelo Antonioni, in "L'avventura", "La Notte", "L'eclisse", "Deserto rosso", ma poi in ruoli comici, senza però mai dimenticare che il comico è in primis attore completo, con Alberto Sordi in film scritti da Albertone e da lui diretti in "Amore mio aiutami", "Polvere di stelle" e "Io so che tu sai che io so", senza trascurare film di Bunuel, Cayatte, Losey, tanti altri autori.

Sempre fedele al personaggio, che creava pur attenendosi rigorosamente alle indicazioni dei registi, quest'altra vittima di Monsieur Alzheimer lascia ricordi solo piacevoli di una grande interprete, il cui ultimo film, del 1990 è interamente scritto e diretto, oltre che interpretato, da lei stessa, "Scandalo segreto", nella speranza che cinema e TV lo propongano, finalmente.

Eugen Galasso

Sempre più analfabeti?

Il 28%, quasi un terzo!, della popolazione italiana tra i 16 e i 65 anni è analfabeta funzionale.

Krampus e San Nicolò. Tradizione si, ma basta con con il malcostume di picchiare

Lassù in Suedtirol/Alto Adige si avvicinano date non festive ma di "festa sostanziale", con il Krampus il 5 e il Nikolaus (San Nicolò o san Niccolò) il 6 dicembre. Chi scrive ha sempre immaginato che fossero sostanzialmente due amici, ossia il Krampus come un diavoletto innocuo, capace di giocare con San Nicolò, di litigare magari un pochino come fanno Don Camillo e Peppone nei romanzi e racconti di Guareschi.

Sarà stato lo shock della prima elementare alle "Marcelline" con una rappresentazione un po'traumatica, almeno per me... 

Altro è nei paesi, nelle valli, dove il Krampus è una violenta festa del tutto "pagana", ossia legata ai campi, alla violenza di certe manifestazioni naturali, dove a venire picchiate sono sempre e solo donne e ragazze. Quindi un malcostume da punire, anche duramente.

Eugen Galasso

Ad Appiano appuntamento con la musica: il festival estivo del Lied

Ad Appiano partono il 6 settembre le celebrazioni, anzi, possiamo dire il festival dedicato al Lied, "Liedsommer", che culminerà con la proposta del Lied di Schuber "Die schoene Muellerin", con interpreti André Schuen come baritono e al piano Daniel Heide (appunto il 6 nel Kultursaal, alle 20 e 30).

Sempre là il giorno 8 Brigitte Fassbaender, famosa cantante lirica e docente di canto (mezzosoprano) legge dalle sue "Memorie" dal bel titolo "Komm aus dem Staunen nicht heraus" (non riesco ad uscire dallo stupore), sempre alla stessa ora.

Domenica 12, poi, un matinée con Feride Buyudenktas (mezzosopano) e Jeeyoung Lim, baritono basso, con Lieder di Schumann, Mahler e Hugo Wolf, ossia dal Lied romantico a quello novecentesco, con al piano Elenora Pertz.

Ancora domenica 12, alle 20 e 30 (sempre nello stesso luogo) concerto magistrale con la docente Fassbaender e le/i cantanti del corso magistrale.

Un'occasione di buona musica.

Eugen Galasso

Il filo di Raffaella Carrà si è spezzato

Raffaella Pelloni, in arte Carrà, scompare, lasciando dietro di sé ricordi legati alle sue canzoni ("Ma che musica, maestro", e anche tante altre, quasi sempre lanciate da "Canzonissima") e a programmi come "Pronto, Raffaella", con conduzioni simpatiche, calorose e dai bei modi.

Una bella mostra di Jakal all'UNICEF di Bolzano

La mostra di Pasquale "Jakal" Jacobone, funzionario comunale di Bolzano, laureato in filosofia, presso la sede UNICEF di via Corso Italia, che durerà per tutto il mese di giugno, ci mostra un aspetto nuovo del poliedrico artista, che ha un passato teatrale e musicale: si tratta di 12 disegni, incentrati o su figure "topiche" come Albert Einstein, Frida Kahlo, Audrey Hepburn, Alda Merini, ma anche su alcune figure di lattanti, imparentati(e) con l'artista.

Subscribe to this RSS feed